Nembi di fumo impazziti
E volo maestoso di spruzzi
Sull’oceano accasciato e scosso
D’angosciosa insonnia stremato.
Distesa grava la notte, sospesa
Sui lampi gialli, in basso scagliati,
E su bianche stelle, più smorte.
Ogni luce, diafana o forte, fissa un terrore
E scava, vegliando, il suo occhio di pace
Nel gorgo ingolfato del cielo.
Intinge un colore dal mare,
Inchiostro dei sensi, discioglie
Schiarita variante del nero.

Ivan Fassio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: