ARTICOLO DETERMINATIVO

  

Ma cosa si vuol poi raccontare. Storie di chi è nato e vive e che è vissuto?

L’andare e il venire e il come e il per dove. Il figlio del figlio del padre ha capito come?

 

Con tutto ciò che manca e ciò che deve mancare…

La facciata annerita del palazzo vuoto, chissà chi l’ha bruciato, ti fa sentire cieco – volto sfilacciato di pupazzo.

 

Crepitano sul fuoco le castagne ma l’uomo vecchio beve il freddo bicchiere. Ha la bottiglia piena di fumo, tra le mani il giornale bianco, solo a star seduto è già stanco.

S’accende piano una luce al tuo arrivo, d’incanto hai trovato la moneta, è già giorno inoltrato quando hai capito: per slegarti dal nodo alla gola hai pianto.

                                                                                                                                                   Ivan

Annunci

One Response to

  1. ____giovanni_____ ha detto:

    grazie del messaggio e dell’attenzione.passerò anch’io qui di frequente. buon lavoro ___g___

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: